luca forno, copyright 2018 - vat 02291790109

 Tommaso Forno, 2005

Luca Forno was born in Genoa ,on April 1st 1960  and lives there since

Luca Forno mainly works in the field of reportage, industrial photography and social documentation on behalf of institutions and public bodies, onlus associations and private companies. He also develops personal projects by favoring large-format analogue photography by producing prints for the art market. His photographs are part of private collections in Genoa, Milan, Singapore, Miami, Lugano, Moscow and Reserve (Louisiana, USA).

He has made photographic reportage in Africa (South Africa, Botswana, Zimbawe, Namibia, Tanzania, Zanzibar, Mauritius, Mozambique), Asia (India, Nepal, Malaysia, Indonesia, China, Myanmar, Thailand, Russia, Turkey, Japan) USA and Central America (Cuba, Dominican Republic, Argentina). 

He worked in favor of the Archdiocese of Genoa and of the Institute of Pastoral Missionary by disseminating his activities through some exhibitions. In this field, in 2006, he published two photographic volumes: "Sguardi lontani: quaranta ritratti tra India e Nepal" with the preface of S.E. Cardinal Tarcisio Bertone and "Cuba: mission of Santa Clara" introduced by the preface of S.E. Cardinal Angelo Bagnasco.


Always in 2006, with the patronage of the Municipality, published the volume "Arenzano: scatti quotidiani", which documents the reality of the village located on the west coast of Liguria .

In 2008 his photographs were published in the catalog by Electa "Olga Napoli, dipinti".  In 2014 he has made reproductions of works of art published on  number 188 of "Il Milione - Sensation of Geometry - Carmela Avagliano". 

In 2008, a multinational corporation commissioned a report on the Korchacol coal mine in Siberia, which in November 2009 led to the publication of the volume "the Mine" for the types of L'Arsenale of Verona,


His pictures accompany the first volume of the Literature and poetry "Two Review" published by Cool Press in Anchorage (USA).

For the Photographic Documentation Center of the City of Genoa, he was curator, along with Marco Riolfo, of some photographic exhibits in  Palazzo Rosso Museum.  Luca Forno is  published in the catalog "Pavilion 150 anni Unità d'Italia - Biennale 2011" of Skira Editore.

Between 2010 and 2011, he was commissioned by a  multinational company to produce a long report to document the construction phases of some major merchant ships at Nantong (China) shipyards. In November 2011, the monograph on the work done in China, published by L'Arsenale di Verona, entitled "Bulk Zambesi"; the book was  published in two editions, of which one, limited edition, contains a photographic portfolio of fifteen single images.

In 2012 he produced some reportage to document aspects of work and localities in some mining sites in Indonesia and Mozambique.

In December 2012 he published the book "Batubara" from the report on the work carried out by large coal-freight vessels off the coast of Indonesia and in December 2013 published a new monograph entitled "Limpopo's Land" regarding the reportage made in Mozambique within the mining areas of the Tete and Beira region. Both volumes have been edited in two editions of which a limited edition with attached a photographic portfolio.

In August 2014 he conducted a report in Ohio and Kentucky commissioned by an Italian multinational published in the form of a monographic volume by Arsenale Editrice in December 2014 entitled "On the Road".

In December 2014 he was commissioned by U.C.I.D. a reportage in Buenos Aires at the Obra del Padre Mario Pantaleo aimed at the creation of a publication published in two editions, Italian and Spanish, titled "Un racconto argentino  - l' Obra di Padre  Mario Pantaleo" published by  Arsenale of Verona. Volume was dropped to S.S. Pope Francesco  at a hearing held in December 2014.

In 2015 he publishes the book "Confessioni - Luca Forno incontra  Sant'Agostino", a selection of portraits of statues collected in the Museum of Sant'Agostino  of Genoa. In fact, this volume becomes a reasoned catalog of the museum collection thanks to the cards prepared by the Director Adelmo Taddei. The publication of the book was held at the exhibition of photographs organized in the halls of the Museum.


In 2015 a reportage made during  "Vele d'Epoca" Regatta was  published under the title "Dancing on the Waves" in  Arte Navale magazine (August 89 / September 2016 - page 143/150).

In the same year, he produced a photographic reportage in Japan in Sakei City to document the construction of merchant ships in Oshima Naval Shipyards. In December, L' Arsenale di Verona publishes the volume "Haiku", which documents the result.

In 2016, she is involved in documenting work and corporate organization within the offices of a multinational based in Milan. This assignment leads to the November edition of the book "Concepire & Costruire" published by L'Arsenale di Verona, combining the images of intellectual work with those of manual and heavy work carried out in previous years in shipyards and coal mines.

Between 2016 and 2017 Luca Forno  was commissioned to document an important art collection made up of over 500 works of art between ancient and modern sculpture. It also performs the reproduction of more than 300 marine and naval paintings in order to create a thematic catalog in synergy with the Museo del Mare  of Genoa.

In 2017, in some manufacturing sites of a multinational company that manufactures machine tools Luca Forno documents work in a high-tech industrial field. This work is published with the title  "Nuovi Orizzonti - diversificare per innovare " for the types of the L'Arsenale di Verona.

Between 2015 and 2017, his images for some solidarity projects are exhibited at numerous traveling exhibitions in several cities including Padua, Venice, San Marino and Cagliari.

In 2017, one his  image was selected to be published, page 150  in the book "It's a Nikon - It's an Icon" published by Nital Italia to celebrate the centenary of foundation of the Japanese house; the volume contains the 100 most significant photographs taken by Italian photographers from the 1960s who used brand equipment.

In 2018 he produced a report in Darmstadt (Germany) on behalf of an Italian Industrial Group aimed at documenting the activities of a manufacturing industry based inside an industrial area dating back to the end of the 19th century. In November 2018 the book "Weltanschauung - a German case: Goebel IMS"  was published for the types of Arsenale Editrice in Verona  presenting the results of the work carried out.

CREDITS

Luca Forno is partner of A.I.R.F. The Italian Association of Reporters Photographers, a member of Reporters sans Frontieres, of NPSItalia Nikon Professional Service, an Italian association of professional  photographers and of SoPhot, a French association for social photography. 

Third prize at the 2011 International Chatwin Award Contest.

In 2011 he exhibited at the 54th International Exhibition  Biennale di Venezia  - Pavilion of the Liguria Region. In 2011 and 2012 he passed the selection of the 1st stage of Leica Oskar Barnack Preis and the Hasselblad Award.

In 2018 Luca Forno was included in the "Dizionario degli Artisti Liguri " (Dictionary of Ligurian Artists)  published by De Ferrari Editore

ITA
ITA

Luca Forno è nato a Genova, ove risiede, il 1 aprile del 1960.

Fotografo per conto di istituzioni ed enti pubblici, associazioni onlus ed aziende private opera soprattutto nel campo del reportage, della fotografia industriale e della riproduzione di opere d'arte. Realizza inoltre progetti personali realizzando stampe a bassa tiratura per il mercato dell'arte. Sue fotografie fanno parte di collezioni private a Genova, Milano, Singapore, Miami, Lugano, Mosca e Reserve (Louisiana, USA).

Ha compiuto reportage fotografici in Africa (Sud Africa, Botswana, Zimbawe, Namibia, Tanzania, Zanzibar, Mauritius, Mozambico), in Asia (India, Nepal, Malesya, Indonesia, Cina, Myanmar, Thailandia, Russia, Turchia, Giappone), negli U.S.A. ed in America Centrale (Cuba, Repubblica Domenicana, Argentina ). 

Ha svolto attività di collaborazione a favore della Arcidiocesi di Genova e dell'Istituto della Pastorale Missionaria divulgandone le attività attraverso alcune mostre. In questo ambito, ha pubblicato due volumi fotografici, nel 2006 "Sguardi Lontani: quaranta ritratti tra India e Nepal" con la prefazione di S.E. Cardinal Tarcisio Bertone e nel 2008  "Cuba: missione di Santa Clara" introdotto dalla prefazione di S.E. Cardinal Angelo Bagnasco.

Sempre nel 2006 ha pubblicato, con il patrocinio del Comune, il volume, "Arenzano: scatti quotidiani" che documenta la realtà del borgo della Riviera del Ponente Ligure.

Nel 2008 realizza alcune riproduzioni di dipinti  pubblicate nel catalogo edito da  Electa  "Olga Napoli, paintings" . 

Nel 2008 è stato incaricato da una Società multinazionale di realizzare un reportage sulla miniera di carbone di Korchacol in Siberia che ha condotto, alla pubblicazione del volume "the Mine". Sue immagini accompagnano il primo volume della collana di letteratura e poesia Two Review della casa editrice Cool Press di Anchorage (USA).

Per il Centro di Documentazione Fotografica del Comune di Genova è stato curatore, insieme a Marco Riolfo, di alcune mostre fotografiche esposte nel Museo di Palazzo Rosso.

Tra il 2010 ed il 2011, realizza, su incarico , un lungo reportage per documentare, nei cantieri navali di Nantong (Cina), le fasi di costruzione di alcune grandi navi mercantili. A novembre 2011 esce il volume monografico sul lavoro svolto in Cina, edito dalla Casa Editrice L'Arsenale di Verona, dal titolo "Bulk Zambesi" in due edizioni di cui una, a tiratura limitata, contenente un portfolio fotografico di quindici stampe. 


Nel 2012 sue fotografie sono state utilizzate per la scenografia dello spettacolo teatrale " La strana malattia" con la regia di Gloria Bardi tenuto al Teatro Chiabrera di Savona.


Nel 2012 e 2013 ha realizzato alcuni reportage per documentare gli aspetti del lavoro e delle realtà locali in alcuni siti minerari in Indonesia ed in Mozambico.

A Dicembre 2012 ha pubblicato il libro " Batubara" tratto dal reportage sul lavoro svolto su navi adibite al trasporto di carbone al largo delle coste dell'Indonesia ed a Dicembre 2013 pubblica un nuovo volume monografico intitolato "Limpopo's Land" riguardante il reportage realizzato in Mozambico Entrambi i volumi sono stati pubblicati  in due edizioni di cui una, a tiratura limitata, con allegato un portfolio di 15 stampe .

Nell'agosto 2014 ha svolto un reportage sull'estrazione mineraria in Ohio e Kentucky  pubblicato in forma di volume monografico dall'Arsenale Editrice  con il  titolo " On the Road".

Nel 2014 per il numero 188 de  "Il Milione  - Il Sentimento della Geometria - Carmela Avagliano" ha realizzato le riproduzioni delle opere d'arte.

Nel Dicembre 2014 ha realizzato su incarico del U.C.I.D. Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti  un reportage a Buenos Aires presso la Obra del Padre Mario Pantaleo finalizzato alla realizzazione di una pubblicazione data alle stampe in due edizioni, italiana e spagnola, dal titolo " Un racconto argentino - l'Obra di Padre Mario Pantaleo" . Il volume è stato donato a S.S. Papa Francesco in occasione di una udienza svolta nel mese di dicembre 2014. 

Nel 2015 pubblica il libro " Confessioni - Luca Forno incontra Sant'Agostino" che realizzato in forma di "leporello" raccoglie una selezione di ritratti delle statue raccolte nel Museo di Sant'Agostino di Genova. Di fatto tale pubblicazione  diventa un catalogo ragionato della collezione museale grazie alle schede redatte dal Direttore del Museo Adelmo Taddei. La pubblicazione del volume si è svolta contestualmente alla mostra delle fotografie  organizzata nelle sale del Museo.

Nel 2016 un reportage realizzato durante le Regate " Vele d'Epoca"  di Imperia viene pubblicato con il titolo " Ballando sulle onde" sulla rivista Arte Navale (numero 89 di Agosto/Settembre 2016  - pag. 143 / 150). Nello stesso anno realizza un reportage fotografico in Giappone nella città di Sakei per documentare la costruzione di navi mercantili nel cantieri navali di Oshima. Nel mese di dicembre pubblica, per i tipi della casa editrice l'Arsenale di Verona,  il libro " Haiku"  che ne documenta il risultato.

Nel 2016 si occupa della di documentare  il lavoro  volto all'interno degli uffici di una multinazionale con sede a Milano. Tale incarico porta alla pubblicazione  del libro " Concepire & Costruire" pubblicato per L'Arsenale di Verona che unisce e contrappone  alle immagini del lavoro intellettuale quelle proprie del lavoro manuale   realizzate negli anni precedenti nei cantieri navali e nelle miniere di carbone.

Tra il 2016 ed il 2017 è incaricato  di documentare una importante collezione d'arte costituita da oltre 500 opere tra pittura scultura antica e moderna. Realizza inoltre la riproduzione di  oltre 300  dipinti  a tema navale e marinaio al fine di realizzare, in sinergia  con il Museo del Mare di Genova, una mostra permanente ed un catalogo tematico.  


Nel 2017  documenta in alcune sedi di una  azienda meccanica  il lavoro in un ambito industriale ad alta tecnologia. Tale lavoro è pubblicato nel volume "Nuovi Orizzonti - diversificare per innovare" pubblicato da L'Arsenale Editrice.

Tra il 2015 ed il 2017 alcune fotografie  realizzate per  progetti solidali sui temi di rilevanza sociale  - dell' anoressia edell'amianto - vengono esposte in  mostre  organizzate in numerose città  tra cui Padova, Venezia, Repubblica di San Marino, Massa Carrara e  Cagliari. 

Negli anni ha realizzato numerose collaborazioni nel settore del collezionismo e dell'arte realizzando riproduzioni di collezioni  - dipinti, grafica, scultura, argenti e gioielli sia per committenti istituzionali che per società, collezionisti privati  e gallerie d'arte.

Nel 2018 ha realizzato un  reportage a Darmstadt ( Germania) su incarico di un Gruppo Industriale italiano  finalizzato a documentare le attività di un'industria manifatturiera che ha  sede in un'area industriale risalente alla fine del '800. Nel mese di Novembre 2018  per i tipi de Arsenale Editrice di Verona è stato pubblicato il libro Weltanschauung - un caso tedesco: Goebel IMS  che  presenta i risultati del lavoro svolto. 

CREDITI

Luca Forno è socio dell'A.I.R.F. Associazione Italiana Reporters Fotografi, membro di Reporters sans Frontieres, di NPSItalia Nikon Professional Service   e di SoPhot, associazione francese che si occupa di fotografia sociale.

Terzo premio al Concorso Internazionale di Fotografia Premio Chatwin 2011.

Nel 2011 ha esposto al 54° Mostra Internazionale Biennale di Venezia - Padiglione della Regione Liguria. Autore pubblicato nel catalogo "Padiglione 150 anni Unità d'Italia - Biennale 2011" per i tipi della Skira Editore.

 

Nel 2011 e 2012  ha superato la selezione  della  1° fase  del  Leica Oskar Barnack Preis e del  l'Hasselblad Award. 

Nel 2017 una sua immagine è stata pubblicata  nel libro " It'a a Nikon  - It'is an Icon" edito da Nital Italia  per celebrare il centenario di fondazione della casa nipponica; il volume contiene le 100 fotografie più significative scattate  da fotografi italiani che utilizzano apparecchiature del brand nipponico a partire dagli anni '60. 

Nel 2018 è stato incaricato di realizzare un reportage fotografico su un'azienda manifatturiera a Darmstadt ( Germania) che  è stato pubblicato in forma di libro con il titolo " Wetanschauung" da L'Arsenale Editore di Verona  

Nel 2018  è stato inserito nel " Dizionario degli artisti liguri" edito da De Ferrari Editore